Series

Da RoverRaidPedia.

Jump to: navigation, search

Il Land Rover è un veicolo 4x4 fuoristrada, costruito dal 1948 in poi.

Quando, nel dopoguerra, venne imposto alla Rover, solitamente impegnata nella produzione di auto di lusso, di costruire veicoli più economici per rendere più facili le esportazioni di autoveicoli in quei difficili anni, la ditta reagì costruendo un veicolo totalmente diverso, il fuoristrada Land Rover, con una nuova carrozzeria e un motore mutuato dalla berlina Rover P3 60.

Il primo veicolo col nome Land Rover fu disegnato da Maurice Wilks nel 1947 in Inghilterra, ispirandosi alle Jeep utilizzate dagli Americani durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti il primo modello realizzato si basava proprio su una struttura della Jeep. Caratteristica base fin dal primo modello lanciato ad Amsterdam il 30 aprile 1948 è la trazione integrale che permette a questi veicoli di affrontare terreni anche molto accidentati; l'altra caratteristica base è la carrozzeria in Birmabright, meno esposta alla corrosione e all'epoca non sottoposta a contingentamento dal Governo Britannico.

Il risultato è stato una famiglia di veicoli che hanno fatto la storia del movimento fuoristrada, e che agli inizi degli anni '70 ha superato il milione di mezzi costruiti, sia per clienti civili che militari. Infatti, fin dai primi anni, le forze militari Inglesi adottarono le Land Rover, affiancandole alle Austin Champ.

Dal 1975, anno della nazionalizzazione della British Leyland (divenuto proprietario del marchio Rover nel 1967), il nome del celebre veicolo diventò anche quello di una casa automobilistica separata, la Land Rover che, dopo vari cambiamenti di proprietà fa parte dal 2007 del gruppo Tata.

Il Land Rover è stato prodotto in diverse serie, all'inizio indicate anche dalla misura del passo in pollici. Il veicolo "Land Rover" (90,110 e 127) è chiamato dal 1990 "Defender":

  • Serie I (1948-1958)
  • Serie II (1958-1971)
  • Serie III (1971-1983)
  • 90, 110 e 127 (1983-1990)
  • Defender, commercializzato dal 1990 e seguito nel 2007 dal New Defender.


Contents

Serie I

Un Land Rover 86
Enlarge
Un Land Rover 86

La Serie I fu prodotta dall'estate 1948 al 1958. La prima "Land Rover" aveva il passo da 80 pollici, un motore a 4 cilindri di 1595 cc a benzina da 50CV e 80 lb.ft a 2000giri, la trazione integrale sempre in presa con un sistema di ruote libere analogamente agli esemplari preserie. Il cambio a quattro marce più retromarcia con 3° e 4° marcia sincronizzate, il veicolo era anche dotato di riduttore per guida in off road e per il superamento delle pendenze più ripide.

Un altra curiosa caratteristica del Serie I (che al tempo era chiamato semplicemente "Land Rover") era la colorazione, per la verniciatura della carrozzeria era utilizzato un verde chiaro, la stessa vernice utilizzata dagli aerei della Royal Air Force che evidentemente nel dopoguerra doveva trovarsi a bassissimo costo come esubero.

La Serie I era venduta al prezzo di 450 sterline che includeva "oltre" alla macchina: la capotte, la ruota di scorta e le portiere. Le Serie I a differenza dei prototipi non avevano il telaio zincato. Inoltre come è possibile vedere nelle foto non avevano nemmeno le maniglie esterne per l'apertura delle porte, era necessario infilare la mano all'interno dell'abitacolo per aprire. Rimanevano comunque zincati: il paraurti, il telaio parabrezza la griglia radiatore e le cerniere del cofano. Su quest'ultimo era possibile sistemare la ruota di scorta.

Il primo "land rover" era molto spartano, era dotato di un solo tegicristallo (attuabile a mano) dal lato guidatore e di una sola bocchetta di riscaldamento sotto il parabrezza (sempre lato guida). Come da progetto il "land rover" era dotato di svariate prese di forza (frontale, posteriore e centrale), questo lo rendeva adatto al lavoro contadino garantendo la possibilità di alimentare macchinari come: pompe, spargi concime, trebbiatrici verricelli etc. Il "Land Rover" fu anche venduto tra il 1950 e il 1952 in particolari versioni come: saldatrice, veicolo anti incendio, compressore d'aria.

Il Serie I era inizialmente realizzato in configurazione "soft top", ovvero con telone e centine ammovibili, configurazione ancora oggi base in tutti i modelli Defender.

Nel 1949 sul normale telaio da 80" venne introdotto il modello "Station Wagon", carrozzato da Salmons-Tickford con pannelli in Alluminio e telaio in frassino questa versione offriva lussi molto superiori al modello base come: parabrezza singolo, tetto rigido, alzacristalli a manovella e 7 posti (di cui 4 su panchette longitudinali nel cassone). Lo scarso successo di questo modello (641 esemplari dal 1948 al 1951) è imputabile oltre all'alto costo di acquisto soprattutto alla pesante tassa in vigore in inghilterra sui veicoli per trasporto persone.


Nel 1950 il sistema di ruote libere vien sostituito dalla trazione integrale inseribile. Nel 1952 la cilindrata viene portata a 1997 cc.

Nel 1954 il Land Rover passa da 80 a 86 pollici e viene introdotto anche un modello a passo lungo da 107 pollici.

Dopo due anni il modello 86 e il 107 sono sostituiti con i modelli 88 e 109 pollici. Nel 1957 è possibile avere, oltre al motore a benzina, un 4 cilindri diesel di 2052 cc.

Serie II

Un Land Rover 109 della II serie
Enlarge
Un Land Rover 109 della II serie

La Serie II venne introdotta nel 1958, dieci anne dopo l'introduzione del primo prototipo di Serie I. Era disponibile con il passo da 88 o 109 pollici. Fu introdotta con un nuovo motore 4 cilindri a benzina di 2286 cc, oltre al 4 cilindri diesel di 2052 cc. Nel 1961 viene presentata la serie IIA, con alcuni particolari modificati e un nuovo 4 cilindri diesel di 2286 cc. Nel 1968 i fari vengono spostati sui parafanghi per venire incontro alle norme dei codici della strada di alcune nazioni europee.

Serie III

Un Land Rover 109 Pick-Up della III serie
Enlarge
Un Land Rover 109 Pick-Up della III serie

La Serie III fu introdotta nel 1971, ed era disponibile con il passo da 88 o 109 pollici.

Motorizzazioni:

  • 2286 cc 4 cilindri diesel 3 supporti di banco (906)
  • 2286 cc 4 cilindri diesel 5 supporti di banco (366)
  • 2286 cc 4 cilindri benzina 3 supporti di banco(901 (8:1), 904 (7:1))
  • 2286 cc 4 cilindri benzina 5 supporti di banco (361 (8:1), 364 (7:1))
  • 2625 cc 6 cilindri a benzina (941 (7.8:1), 944 (7:1))
  • 3528 cc 8 cilindri a V, a benzina (Land Rover "Stage 1")

Le novità principali furono l'introduzione del cambio con anche la prima marcia e la seconda sincronizzate, un nuovo cruscotto più sicuro in caso di incidente e la mascherina in materiale plastico, questa innovazione suscitò le lamentele dei clienti australiani che usavano la mascherina in acciaio come graticola. Nel 1981 i motori da 2286 cc diesel e benzina ebbero 5 supporti di banco, quest'innovazione fu molto gradita, infatti sino a quel giorno i motori diesel a 3 supporti di banco si erano guadagnati una cattiva fama a causa delle possibili rotture all'albero motore.

Nella versione a passo lungo 109 venne introdotto il ponte posteriore salisbury, ovvero un robustissimo Dana 44. Questa modifica andava a sopperire la delicatezza del ponte rover che in particolare sulle versioni a passo lungo era fonte di rotture a causa delle sollecitazioni. Il salisbury è stato mantenuto sulla serie 110 e poi sul defender fino all'anno 2000.

Stage 1

La Land Rover "Stage 1" fu una versione introdotta nel 1979. Il termine "Stage 1" si rifesce al primo stadio di investimenti della casa inglese per migliorare l'offerta su Land Rover e Range Rover.

La Stage 1 era dotata del poderoso motore V8 che equipaggiava la Range Rover, opportunamente depotenziato a 91 cavalli. Questa versione anticipava con alcuni particolari i successivi 90 e 110: ad esempio aveva la trazione integrale permanente e la mascherina non era più rientrata, ma in linea con i fari.

La Stage 1 fu commercializzata sopratutto con il passo da 109 pollici, gli esemplari con passo 88 furono pochissimi. Uscì di produzione poco dopo l'ingresso dei nuovi 90 e 110.

Personal tools